I’m here to do whatever I can

2012/07/22 § Lascia un commento

La questione preliminare: in quali termini possiamo permettere a una sconfitta di squalificare le vittorie che l’hanno preceduta?

Spesso succede che stiamo inseguendo un traguardo, non necessariamente un campionato europeo, e rimandiamo ogni reale soddisfazione a dopo il suo eventuale conseguimento. C’è da mantenere calma, concentrazione, starci con la testa, volare basso, pedalare. Finché il traguardo sfuma e magari non è nemmeno troppo colpa nostra. S’è fatto quel che si poteva, altri sono stati più bravi, più fortunati, e noi siamo arrivati dopo, che pare sia come non essere arrivati. Tutto ciò che di buono o, addirittura, di eccellente si è combinato fin lì diventa fallimento. La delusione e il sentimento di sconfitta sviliscono l’intero percorso, e non mi sembra giusto.

C’è un lasso tempo che deve trascorrere perché si possa tornare alle singole tappe e rivederle per quello che sono. Questo tempo, nel caso a cui sto per fare riferimento, probabilmente non è ancora trascorso. Però non me ne importa niente: Mario Balotelli contro la Germania è una storia fantastica e memorabile al di là di quel che è successo prima o dopo, e di quello che farà Mario d’ora in avanti.

Certo, avessimo vinto l’Europeo, questo post sarebbe uscito molto prima. Ma sarebbe stato identico.

Tag:

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo I’m here to do whatever I can su eddaje!.

Meta

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: