Ritratto di Pier Ferdinando Casini

2011/10/06 § 3 commenti

Se in questo paese c’è un uomo che incarna perfettamente i concetti di equilibrio, buon senso, appropriatezza, temperanza e bon ton, questi non può che essere Pier F. Casini. O, almeno, questo è ciò di cui lui si è ormai persuaso.

Il suo sogno più selvaggio è che qualcuno, tra moltissimi anni, lo ricordi come una persona davvero squisita. Ma non succederà: non lo ha mai assaggiato nessuno. Perché Pier sarebbe anche un bell’uomo, ma ha il sex appeal di un hamburger di soia, e ciò fa di lui un tiepido case study di fascino fine a se stesso.

Da molti anni, anche per esigenze di branding politico, i suoi spin doctor stanno coltivando e uniformando il genuino candore della sua capigliatura. Ma è con la folta nerezza delle sopracciglia che Casini davvero parla al suo potenziale elettore: “Non vedi? Sono ancora giovane. Molto più di Formigoni.”

Un’espressione ricorre con frequenza sul suo volto: è di disgusto. Ogni volta che è in pubblico, finanche in uno studio televisivo, Ferdinando tradisce il disagio sotteso e latente di chi sia stato costretto a entrare in un bagno chimico col vestito buono. La missione politica che si è dato è quella di arginare la degenerazione di un popolo e deodorare il fetore di questo peccaminoso stivale. Ma il voltastomaco è tale che, quando prende la parola, quell’espressione permane, cosicché non si capisce se il disgusto sia per le forze del Male che lo assediano o per quello che egli sta dicendo. Il dubbio che sorge, ineluttabile, è che Casini si faccia schifo da solo. Che detesti tutto ciò che lo circonda, quello che pensa e che fa, il nome che porta.

Forse un giorno esploderà. Si straccerà le vesti, urlandoci che tutto è orrido, che il Signore non esiste, che la gente è sporca e spettinata. Andrà di corsa al bar e ordinerà un Crodino. Doppio. Poi uscirà senza pagare e, tremante, chiamerà il suo vecchio amico Cosimo Mele, per domandargli se ha qualcosa in programma per il weekend.

Tag:

§ 3 risposte a Ritratto di Pier Ferdinando Casini

  • Il Dave scrive:

    Condivido, Casini è un latente ascoltatore dei Cryptopsy

    • Matteo scrive:

      Magari addirittura un latente apritore di concerti dei Cryptopsy!
      Comunque grazie Dave, non sapevo esistesse il brutal death metal. E grazie anche a Wikipedia, ché porca miseria se c’è mancata.

  • Giorgio Anto Gj scrive:

    Ho iniziato a ridacchiare come un idiota fin dalla prima riga, ma quando sono arrivato qui:

    “Forse un giorno esploderà. Si straccerà le vesti, urlandoci che tutto è orrido, che il Signore non esiste, che la gente è sporca e spettinata”

    Mi sono letteralmente rovesciato sulla sedia

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Ritratto di Pier Ferdinando Casini su eddaje!.

Meta

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: