Pignorare il Partenone

2011/07/22 § 9 commenti

“No, non ci siamo per niente. Signori, qua servono maggiori garanzie!”, dichiarò il finlandese durante il negoziato.
“Ma ve le abbiamo già date le garanzie”, ribatté il greco.
“Mi dispiace, ma noi non possiamo permetterci certi rischi. Insomma, stiamo parlando di un sacco di soldi, mica possiamo pensare di buttarli. Lo sapete, sono tempi duri per tutti.”
“Dove vuoi arrivare?”, chiese l’austriaco.
“Ecco”, iniziò il finlandese, “io stavo pensando al Partenone. E anche all’Acropoli”.
“Ah…” fece il greco, allentandosi la cravatta.
“Sì, più alcune isole, diciamo tre o quattro. Poi più avanti vediamo quali. Che ve ne pare?”
“Lo sapevo che dovevo fare medicina”, pensò il greco.

Seguirono alcuni secondi di silenzio. Il vento aprì una finestra, entrarono due tumbleweed. Il portoghese guardò l’orologio.

E l’italiano si disse: “Diamine. D’ora in poi quella scena non sarà più così surreale.”

Tag:, ,

§ 9 risposte a Pignorare il Partenone

  • La realtà supera sempre la fantasia….
    Io, se fossi un greco, li farei passare sul mio cadavere prima di dargli il Partenone… od anche uno scoglio in mezzo al mare!

  • madpack scrive:

    purtroppo è un po’ di tempo già che si era profilata la lottizzazione dell’egeo. già poco dopo la scorsa “crisi”..

  • a quando il nuovo articolo? il popolo della rete attende impaziente.

    firmato,
    un signore

    • Matteo scrive:

      Gentile signore,

      lei mi chiede del nuovo post, ma se avesse letto quello vecchio saprebbe che l’espressione “il popolo della rete” non mi rende felice, e l’uso della stessa è di conseguenza illegale su questo blog. Avrà notizie dai miei legali.

      Con profonda disistima,
      Palmerio

      • Gentile Matteo (a.k.a Palmerio… tra l’altro, lo sa che il furto di personalità è illegale?)

        Lei mi informa del fatto che l’uso dell’espressione “popolo della rete” è illegale. Ma, in primo luogo, anche lei l’ha utilizzato spesso, in quel famigerato post e nel commento che antecede questo. Merita la pena anche lei? Ad bestias?

        Non solo, mi risulta assai difficile comprendere in quale modalità il concetto della sua felicità è collegato con quello di non legalità. Potrei esporle numerosissimi e variegati esempi del fatto che, ciò che le provoca soddisfazione, spesso va contra legem. Ma ben conscio del fatto che “ex ungue leonem”, e soprattutto che “omnis tinea matri pulchra est” mi ritiro per deliberare.

        Scordialmente,
        un signore

      • Matteo scrive:

        Il suo è un uso criminoso della blogosfera. Quo vadis?

      • tra l’altro mi sono accorto di aver clamorosamente toppato un par de congiuntivi.
        la maledizione continua.

        che amaritudine.

        comunque pensavo, se l’Italia si trovasse in una situazione simile a quella greca, non sarebbe possibile dare via la sardegna? è un’isola lontana, staccata dall’italia, parlano una lingua strana. lo dico con cognizione di causa.

        mica la sparo lì, se parlo vuol dire che ho già un compratore…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Pignorare il Partenone su eddaje!.

Meta

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: